Deruta

Le sue origini rimangono in parte oscure. Certo è però il suo antico legame con Perugia, di cui è sempre stata un valido baluardo a Sud, verso Todi, ruolo del quale è tuttora testimonianza il suo aspetto di castello fortificato.

Celebre in età rinascimentale per la sua produzione di maioliche a lustro, per i gamelii e i piatti con "le belle", ha espresso opere di alto interesse anche nei decenni precedenti l'ultima guerra. Da visitare: la Pinacoteca, il Museo della Ceramica e le botteghe artigiane circostanti.