Orvieto

Le origini di Orvieto risalgono alla civiltà etrusca. Dopo essere stata annessa nel III. secolo a.C. ai territori di Roma, Orvieto rimane sotto la sua dominazione fino al declino dell'Impero Romano d'Occidente.

Diviene poi libero Comune rimanendo fedele al Papa. Forte della considerazione dello Stato Pontificio, Orvieto può così prosperare per tutto il Medioevo, raggiungendo l'apice dello sviluppo nel XIII. secolo con la costituzione del Consiglio generale dei 400 e l'elezione del Capitano del Popolo. Immancabile la visita dello stupendo Duomo gotico, risalente al 1263. Nella città antica troviamo poi il Palazzo dei Sette del 1300, il Palazzo del Capitano del Popolo (XII. secolo), Palazzo Soliano (1262) al cui interno sono ospitati due musei: il Museo dell'Opera del Duomo ed il Museo d'Arte Moderna. Inoltre si ricordano il Teatro Mancinelli (1866), la suggestiva Città Sotterranea e la Necropoli del Crocefisso del Tufo risalenti al periodo etrusco.